Comune di Roccabruna - www.comune.roccabruna.cn.it

 

Territorio \ Chiese e cappelle


Beni artistici delle numerose
chiese e cappelle di Roccabruna.


Chiese, cappelle e santuari

 

CHIESA DI MARIA VERGINE ASSUNTA
Borgata Centro

L’Assunta è patrona di Roccabruna, che le dedica ogni anno festeggiamenti nella settimana di Ferragosto. L’interno della chiesa dalla posizione panoramica è riccamente decorato, e conserva un acquasantino e un fonte battesimale del XVII secolo di autore ignoto. Interessante anche la tabella in legno laccato, tipica delle Confraternite, su cui venivano annotati i nomi dei sacerdoti.
MARIA VERGINE ASSUNTA
CHIESA DI SANT’ANNA
Borgata Sant’Anna
La Parrocchiale è ubicata in una splendida posizione panoramica, che domina sulla pianura che da Dronero digrada sino a Cuneo. Edificio dalle linee semplici, all’interno conserva una pregevole cantoria lignea con dipinti Settecenteschi. Sant’Anna, madre della Vergine, fu una delle sante più invocate dalle donne, poiché protettrice di ricamatrici, lavandaie, sarte e partorienti.
SANT’ANNA
CHIESA DI SAN GIULIANO
Borgata San Giuliano

Su un’altura tondeggiante sorge la chiesa dove è conservata e venerata una reliquia del Santo. La chiesa ha origini antichissime: fu fondata infatti in epoca anteriore al 1150 dai monaci di Oulx. Dell’antica costruzione resta oggi solo la base del campanile, poiché il resto del complesso è frutto di successive modifiche. Di fronte alla chiesa sorge un interessante pilone votivo con portichetto.
SAN GIULIANO
SANTUARIO DELLA NATIVITA’ DELLA VERGINE
Piazzetta Madonna di Foglienzane
Anticamente Foglienzane fu tra i borghi che diedero avvio alla fondazione della città di Dronero: sorge qui il Santuario dalle semplici strutture architettoniche, ed è citata sin dal XIII secolo. La struttura attuale è frutto di numerosi interventi successivi: conserva una pregevole cantoria lignea a due ordini sovrapposti, con dipinti Settecenteschi.
NATIVITA’ DELLA VERGINE
CHIESA DI SAN PONZIO 
Borgata San Ponzio
Sorge a sinistra, dopo il bivio per i Tetti di Dronero e lungo la strada che conduce in alta Valle Maira e se ne attesta la presenza già dal XII secolo; fu ricostruita nel XIX secolo sulle rovine dell’antico villaggio di Surzana, e conserva una preziosa iscrizione romana databile al I secolo d.C.. Ponzio, martire guerriero, apparterrebbe alla fantomatica Legione Tebea, formata da Santi giunti a diffondere il cristianesimo nelle valli come Dalmazzo, Costanzo e Magno.
SAN PONZIO
CAPPELLA DELLA SS. TRINITÀ
Borgata Castello
Costruita  a monte della Parrocchia dell’Assunta, e vi si accede dal sentiero posto a sinistra, prima delle case della Borgata Castello. È una delle chiese più antiche della zona, almeno nella struttura antistante il presbiterio, dove sono visibili due arcate risalenti al sec. XI. È di epoca cinquecentesca la struttura esterna del cornicione.
SS. TRINITÀ
CAPPELLA DI SAN BARTOLOMEO
Borgata Guardiola
L’edificio lineare e semplice sorge sul crinale che scende dalla pineta di Sant’Anna. Citato sin dal XV secolo, ha un piccolo atrio antistante, un altare in muratura sovrastato dall’icona della Vergine e del Santo dedicatario, ed è priva di campanile.
SAN BARTOLOMEO
CAPPELLA DI S. GIOVANNI BATTISTA
Borgata San Giovanni

Poco lontana dalla Parrocchiale dell’Assunta, in posizione assai panoramica, fu costruita nella seconda metà del XVII secolo ed ampliata negli anni 1920-1930 per far fronte al gran numero di pellegrini che vi si recavano. Fu danneggiata gravemente nella Seconda Guerra Mondiale.
S. GIOVANNI BATTISTA
CAPPELLA DI SAN MAGNO
Borgata Norat

Nominata già nel 1312, la struttura attuale risale al XVI-XVII secolo: oltre alla dedica a San Magno, è conosciuta anche come Cappella dell’Immacolata Concezione per l’icona della Vergine che sovrasta l’altare.
SAN MAGNO

PARROCCHIA NUOVA SACRA FAMIGLIA 
Piazzale dei Trovatori

La moderna Parrocchiale, realizzata nel 1996 su progetto degli architetti Gambetti e Origlia, è un originale esempio di architettura sacra contemporanea.

PARROCCHIA
CAPPELLA DI  S. ROCCO
Borgata Castello
La cappella dedicata al santo protettore dalla peste sarebbe stata costruita nel centro della borgata dopo la grande epidemia che si abbattè sulla Val Maira nel 1630; la struttura attuale è frutto dell’ampliamento del XIX secolo.
S. ROCCO
CAPPELLA DI S. LUCIA
Borgata Giorsetti

Molto frequentata perché alla convergenza di diverse borgate, la cappella ha origini molto antiche, ma la sua struttura primigenia fu abbattuta nel 1778 perché ormai fatiscente e ricostruita nel XIX secolo.
S. LUCIA

CHIESA DELLA SACRA FAMIGLIA
Borgata Prarosso

È  fra le chiese più giovani di Roccabruna, costruita nel 1908-1909. Nata come semplice cappella, fu eretta in Parrocchia nel 1962 ed è stata oggetto di restauro già nel 1975.

SACRA FAMIGLIA

 
Pagina visitata 10.452 volte.
- Torna a Inizio Pagina -